Novità

Il futuro della Politica Agricola Comune nel nuovo periodo di programmazione

Le proposte della Commissione europea per il futuro della PAC hanno come obiettivo quello di permettere alla politica agricola dell’UE di affrontare più efficacemente le sfide attuali e future, continuando nel contempo a sostenere le esigenze degli agricoltori europei.

In seguito all’assegnazione dei fondi della PAC per il periodo 2021-2027 a titolo del bilancio a lungo termine dell’UE, è stato concordato un regolamento transitorio per gli anni 2021 e 2022. Il regolamento transitorio estenderà la maggior parte delle norme della PAC in vigore durante il periodo 2014-2020, includendo nel contempo nuovi elementi per includere obiettivi ambientali più ambiziosi e garantire una transizione agevole verso il futuro quadro della PAC, come indicato nelle proposte della Commissione.

Le proposte della Commissione mirano a promuovere un settore agricolo sostenibile e competitivo in grado di contribuire in modo significativo al Green Deal europeo, in particolare per quanto riguarda la strategia “dal produttore al consumatore” e la strategia sulla biodiversità.

Le proposte si concentrano in particolare sui seguenti aspetti:

  • garantire un trattamento equo e un futuro economico stabile agli agricoltori
  • fissare ambizioni più elevate per l’azione a favore dell’ambiente e del clima
  • salvaguardare la posizione degli agricoltori al centro della società europea.

 

Per poter conseguire questi obiettivi generali, la Commissione ha fissato nove obiettivi specifici:

Una politica più equa grazie a un sostegno più mirato

Per garantire stabilità e prevedibilità, il sostegno al reddito rimarrà un elemento essenziale della PAC. Parte del sostegno, vale a dire i pagamenti di base, continueranno ad essere in funzione delle dimensioni in ettari dell’azienda agricola. Tuttavia, la futura PAC deve dare la precedenza alle piccole e medie aziende e incoraggiare i giovani agricoltori ad avviare una propria attività.

Per questo motivo la Commissione propone ai paesi dell’UE di:

  • aumentare il livello di sostegno per ettaro per le aziende agricole di piccole e medie dimensioni
  • ridurre l’importo superiore a 60 000 euro dei pagamenti diretti da concedere alle singole azienda, limitando i pagamenti a 100 000 euro per azienda, al fine di garantire una distribuzione più equa dei pagamenti
  • destinare almeno il 2% delle dotazioni per i pagamenti diretti ai giovani agricoltori, da integrare con un sostegno finanziario per lo sviluppo rurale e con misure per agevolare l’accesso alla terra e i trasferimenti di terreni
  •  garantire che il sostegno al reddito sia riservato soltanto agli agricoltori veri e propri.

 

Ambizioni ambientali più elevate

Gli agricoltori svolgono un ruolo fondamentale nella lotta ai cambiamenti climatici, nella tutela dell’ambiente e nella salvaguardia dei paesaggi e della biodiversità. La Commissione europea intende agevolare questo ruolo garantendo che la PAC possa:

  • contribuire alla mitigazione dei cambiamenti climatici e all’adattamento agli stessi, come pure allo sviluppo dell’energia sostenibile
  • promuovere lo sviluppo sostenibile e la gestione efficiente delle risorse naturali come l’acqua, il suolo e l’aria
  • contribuire alla tutela della biodiversità, migliorare i servizi ecosistemici e preservare gli habitat e i paesaggi.

 

Una nuova architettura verde

Le proposte della Commissione definiscono una nuova architettura verde per la PAC, che prevede requisiti obbligatori più stringenti e maggiori opportunità di finanziamento per l’agricoltura ecocompatibile. Tra le misure previste figurano:

  • la preservazione dei suoli attraverso l’esigenza di proteggere le zone umide ricche di carbonio e di praticare la rotazione delle colture
  • uno strumento obbligatorio di gestione dei nutrienti inteso ad aiutare gli agricoltori a migliorare la qualità dell’acqua e a ridurre i livelli di ammoniaca e di protossido di azoto nelle loro aziende
  • un nuovo flusso di finanziamenti provenienti dal bilancio per i pagamenti diretti della PAC per i “regimi ecologici”, che incentiverà gli agricoltori ad adottare pratiche agricole benefiche per il clima, la biodiversità e l’ambiente.

Attraverso tali misure, la PAC intende porre l’agricoltura al centro del Green Deal europeo, nonché delle ambiziose strategie dell’UE sulla biodiversità e “Dal produttore al consumatore”.

 

Gli agricoltori al centro della società europea

 Gli agricoltori sono al centro delle comunità rurali dell’Europa poiché forniscono beni pubblici essenziali. La futura PAC propone di sviluppare, sostenere e investire nelle nostre comunità rurali:

  •  aiutando le nuove generazioni di agricoltori ad accedere alla professione, specie incoraggiando il trasferimento delle conoscenze da una generazione all’altra e migliorando l’accesso dei giovani agricoltori alla terra
  • promuovendo l’occupazione, la crescita, l’inclusione sociale e lo sviluppo locale nelle aree rurali, comprese la bioeconomia e la silvicoltura sostenibile
  • migliorando la risposta dell’agricoltura dell’UE alle esigenze della società in materia di alimentazione e salute, tra cui la disponibilità di alimenti sani, nutrienti e sostenibili, la riduzione degli sprechi alimentari e il benessere degli animali
  • fornendo un sostegno costante alle comunità rurali attraverso l’iniziativa “comuni intelligenti” e le attività di sviluppo locale di tipo partecipativo nell’ambito del programma LEADER.

 

Un quadro aggiornato a livello dell’UE

Il quadro della politica si baserà su nove obiettivi specifici, incentrati sugli obiettivi sociali, economici e ambientali della PAC.

Per conseguire questi obiettivi, la Commissione fornirà un insieme di misure strategiche di ampio respiro, che i paesi dell’UE possono adattare in funzione delle proprie esigenze e capacità.

La Commissione fornirà inoltre una serie comune di indicatori per misurare i risultati nell’ambito di un nuovo quadro di monitoraggio e valutazione delle prestazioni, che sarà utilizzato per valutare i progressi compiuti dai paesi dell’UE nel conseguire gli obiettivi della PAC.

 

Piani strategici della PAC

Ciascun paese dell’UE elaborerà il proprio piano strategico, indicando in che modo orienterà i finanziamenti della PAC verso obiettivi specifici e in che modo tali traguardi contribuiranno agli obiettivi generali dell’UE. Tutti i piani strategici saranno sottoposti alla valutazione e all’approvazione della Commissione europea prima di poter passare alla fase esecutiva. Inoltre, i paesi dell’UE presenteranno una relazione annuale per illustrare i progressi compiuti nel conseguire gli obiettivi fissati.

 

Fonte: Commissione europea

Pubblicato il Bando per la misura 21 “Sostegno temporaneo eccezionale a favore di agricoltori e PMI particolarmente colpiti dalla crisi del COVID-19 ” – AGRICOLTORI

L` Agenzia nazionale per le Erogazioni in Agricoltura ha pubblicato il 29. marzo 2021 il Bando per la misura 21 “Sostegno temporaneo eccezionale a favore di agricoltori e PMI particolarmente colpiti dalla crisi del COVID-19 ” – AGRICOLTORI.

Finalita` dell Bando e fornire sostegno ad agricoltori colpiti dalle conseguenze della crisi causata dalla pandemia del virus COVID-19 e garantire la continuità delle loro attività economiche mettendo a disposizione una certa liquidità

 

Importo totale del bando: 100.000.000,00 kune

Importo del sostegno per beneficiario: 52.863,30 kune

Objavljena analiza rada LAG-ova u 2020. godini.

Agencija za plaćanja u poljoprivredi, ribarstvu i ruralnom razvoju  natječaju objavila je analizu rezultata rada hrvatskih LAG-ova za  2020. godinu temeljem Godišnjih izvještaja o radu koje su LAG-ovi u obvezi dostaviti do 15. veljače svake godine.

U navedenom su razdoblju LAG-ovi objavili 81 LAG natječaja u vrijednosti 95,83 milijuna kuna za provedbu projekata malih, srednjih i velikih poljoprivrednih gospodarstava, lokalnu infrastrukturu, modernizaciju i povećanje konkurentnosti poljoprivrednika, preradu poljoprivrednih proizvoda i diversifikaciju poljoprivrednika.

Tijekom 2020. godine isključivo na provedbi lokalnih razvojnih strategija (Mjera 19) je bilo zaposleno ukupno 100,76 osoba na puno i nepuno radno vrijeme iskazano u FTE (Full-time equivalent), što iznosi 1,90 osoba prosječno po LAG-u. Broj osoba koje su pored provedbe lokalnih razvojnih strategija bile zaposlene i na drugim projektima/poslovima iznosi ukupno 255,94 na puno i nepuno radno vrijeme iskazano u FTE (Full-time equivalent), što iznosi 4,74 osobe prosječno po LAG-u. Ukupan broj svih zaposlenika u 2020. godini je iznosio 356,7 na puno i nepuno radno vrijeme iskazano u FTE (Full-time equivalent), što prosječno po LAG-u iznosilo 6,64 po LAG-u. Ukupno je u radu LAG-ova sudjelovalo 282 volontera i 4 osobe na stručnom osposobljavanju bez zasnivanja radnog odnosa.

LAG-ovi su ukupno imali 3556 članova, što je prosječno po LAG-u iznosilo oko 66 članova. Upravni odbor LAG-a je prosječno imao 13 članova.

Tenutisi laboratori per i beneficiari della Sottomisura 7.4.

Durante il mese di luglio il GAL Istria Settentrionale ha organizzato una serie di laboratori per beneficiari nell´ambito della Sottomisura 7.4. Sostegno a investimenti finalizzati all’introduzione, al miglioramento o all’espansione di servizi di base a livello locale per la popolazione rurale, comprese le attività culturali e ricreative, e della relativa infrastruttura.

I laboratori, finalizzati a sostenere i beneficiari nell processo di conseguimento di finanziamenti pubblici illustrando in particolare la procedura di svolgimento dell appalto semplice per il fornimento di lavori e servizi, hanno riunito parti interessate con vari livelli di esperienza nella gestione di progetti e presentazione di domande di sostegno. Con una esposizione pratica, mirata ad accompagnare i beneficiari passo per passo nell`attuazione dell appalto, la Dirigente dell GAL ha spiegato ai presenti il processo della presentazione di domande di sostegno telematiche, usando la piattaforma AGRONET, fornendo esempi pratici e reali.  Speciale attenzione e stata dedicata alla presentazione del processo di caricamento degli allegati necessari e alla spiegazione di  procedure tecniche ed amministrative nella gestione di progetti.

I presenti hanno cosi` avuto modo di rinfrescare le propie conoscenze nonche´di fare scambio delle propie esperienze di relazione e gestione progetti con gli altri beneficiari.

Tenutosi laboratorio pratico per i GAL

Il 13 luglio 2020 si e` tenuto a Zagabria un  laboratorio pratico per i GAL croati, organizzato dall` Ministero dell`agricolutra della Repubblica di Croazia. Il laboratorio e` stato aperto dall Segretario di stato Zdravko Tušek, dopodiche` i dipendenti dell`Ministero hanno proseguito con una presentazione dello stato presente dello svolgimento della Misura 19, dei preparativi per l`attuazione della Misura 19 nell periodo di transizione e dei piani per l`attuazione dell LEADER nell duovo periodo di programmazione.

Nella seconda parte del programma i rappresentanti dell Ministero dell′Agricoltura della Reppublica di Slovenia si sono collegati tramite videoconferenza per presentare le esperienze della Slovenia con l´approccio multifondo nell´attuazione della Misura 19 in Slovenia, nonche i loro progetti per il nuovo periodo di programmazione.

“Storie di successo”- panoramica dei migliori progetti a scelta del Ministero dell`agricoltura

Chi ci segue regolarmente sa gia` da tempo che il Programma di sviluppo rurale e uno dei strumenti principali della Politica agricola comune dell UE, il quale mette a disposizione finanziamenti dal Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale finalizzati a sostenere progetti di sviluppo nelle zone rurali. Sostenere la competitivita dell` agricoltura, garantire la gestione sostenibile delle risorse naturali e conseguire uno sviluppo territoriale equilibrato delle economie e delle comunita` rurali ne sono gli obbiettivi principali. Come si conseguono questi fini?Il modo migliore per presentare l`attuazione delle ampie misure  del Programma di sviluppo rurale in pratica e presentando i progetti svolti nel periodo 2014-2020. La brochure pubblicata dal Ministero dell`agricoltura propone una sintesi dei migliori progetti svolti in Croazia che contibuiscono all`attenimonto degli obiettivi dell Programma. Tra i vari progetti di successo sottolineamo anche il progetto svolto dal GAL Istria settentrionale dal titolo “Il sentiero del tartufo” che viene inserito nella brochure come esempio di buona pratica. Per maggiori informazioni clicca qui.

Pubblicato il 6.bando GAL mirato al tipo d´intervento “Sostegno a investimenti finalizzati all’introduzione, al miglioramento o all’espansione di servizi di base a livello locale per la popolazione rurale, comprese le attività culturali e ricreative, e della relativa infrastruttura”

Il GAL “Istria Settentrionale” ha pubblicato il 21 febbraio 2020  il 6.bando del GAL dalla  Strategia di sviluppo rurale locale  per il tipo di intervento 7.4  “Sostegno a investimenti finalizzati all’introduzione, al miglioramento o all’espansione di servizi di base a livello locale per la popolazione rurale, comprese le attività culturali e ricreative, e della relativa infrastruttura”.

Le domande verranno accolte dal 09.03.2020 fino al 07.04.2020.

Le risorse finanziarie attribuite al presente Bando sono pari a 142.026,80 Kune.

Il valore minimo del progetto e del sostegno ammonta a 15.000,00 EUR calcolati in Kune.

Il valore massimo del sostegno pubblico e pari a 19.090,00 EUR  calcolati in Kune.

Per maggiori informazioni clicca qui.

 

Demonstracijske aktivnosti Uprave za stručnu podršku razvoju poljoprivrede i ribarstva

Uprava za stručnu podršku razvoju poljoprivrede i ribarstva u 2020. godini otpočinje s provedbom demonstracijskih aktivnosti u okviru mjere M1 – operacije 1.2.1. iz Programa ruralnog razvoja RH. Demonstracijske aktivnosti se već tradicionalno organiziraju na poljoprivrednim gospodarstvima nekoliko desetljeća.

Poljoprivrednici će tako moći uživo, na lokacijama diljem Republike Hrvatske, vidjeti praktične prikaze inovativnih tehnologija, prikaze dobrih praksi u poljoprivrednoj proizvodnji i preradi, prikaze poljoprivredne mehanizacije i opreme, primijenjene digitalne tehnologije i slično. Organizirani dolazak i sudjelovanje na demonstracijama je besplatno za poljoprivrednike. Ovakva događanja su i dobra prilika za razmjenu kvalitetnih informacija i mišljenja između poljoprivrednika i stručnjaka iz raznih područja poljoprivredne proizvodnje i prerade

Teme, lokacije i programi demonstracijskih aktivnosti mogu se vidjeti na www.savjetodavna.hr.  Na istim stranicama, poljoprivrednici se mogu i prijaviti za sudjelovanje na demonstracijskoj aktivnosti.

Prijavite ste OVDJE.